Stampa questa pagina

Preghiere in suffragio dei defunti

Requiem aeternam

Requiem aeternam dona eis, Domine, et lux perpetua luceat eis.

Requiescant in pace. Amen.


Preghiera della tradizione bizantina

Intercessioni per i defunti della Liturgia di San Giacomo

Dio degli spiriti e di ogni carne, che distruggesti la morte e annientasti il diavolo e donasti la vita al tuo mondo; tu stesso, o Signore, dona all'anima del tuo servo N. defunto il riposo in un luogo luminoso, in un luogo verdeggiante, in un luogo di freschezza, donde sono lontani sofferenza, dolore e gemito. Tu, Dio buono e benigno, perdona ogni colpa da lui commessa con le parole, le opere e la mente; poichè non v'è uomo che viva e non pecchi; giacchè tu solo sei senza peccato, e la tua giustizia è giustizia nei secoli e la tua parola è verità.

Poichè tu sei la risurrezione, la vita e il riposo del tuo servo N. defunto, o Crist nostro Dio, noi ti rendiamo gloria, assieme al Padre tuo unigenito con il santissimo buono e vivificante tuo Spirito, ora e sempre e nei secoli dei secoli.


Preghiera della tradizione siro-antiochena

Signore, Signore, Dio degli spiriti puri e di ogni carne, ricordai di tutti, di coloro che abbiamo ricordato e di tutti coloro di cui non ci siamo ricordati e che hanno lasciato questo mondo con la fede gloriosa. Dona il riposo alle loro anime, ai loro corpi, ai loro spiriti. Salvali dalla dannazione futura e rendili degni della gioia che è nel seno di Abramo, d'Isacco e di Giacobbe, dove risplende la luce del tuo volto, dove sono banditi i dolori, le angosce e i gemiti. Non imputare loro alcina colpa; non entrare in giudizio con i tuoi servi poichè nessun essere vivente è giustificato al tuo cospetto e perchè nessun uomo sulla terra è immune da peccato e puro da ogni sozzura se non il solo nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, per il quale anche noi speriamo di ottenere misericordia e il perdono dei nostri peccati e di quelli dei nostri defunti.

Dona il riposo alle loro anime; cancella le nostre e le loro colpe commesse davanti a te volontariamente o involontariamente, coscientemente o incosciamente.

Dona il riposo, rimetti, perdona, o Dio, i peccati volontari e involontari, commessi coscientemente o inconsciamente con parole, opere o omissioni, con pensieri segreti, pubblici, deliberati o commessi per errore e che il tuo santo Nome conosce.

Accordaci una fine cristiana senza peccato e riuniscici ai piedi dei tuoi eletti quando vorrai, dove vorrai, come vorrai senza dover arrossire per i nostri peccati perchè anche in ciò come in tutte le cose sia molto lodato e glorificato il tuo Nome santo e benedetto, il Nome di nostro Signore Gesù Cristo e dello Santo Spirito ora e sempre nei secoli. Amen.

Letto 6720 volte

Video

Salmo 129 "De profundi clamavi"