Ostensione di San Leopoldo

Servizio di Guardia d'onore alle venerabili reliquie di San Leopoldo Mandic nei giorni 16 e 17 febbraio 2016.

«La Misericordia di Dio è superiore a ogni aspettativa». Con questo motto, che è uno dei detti di san Leopoldo Mandić, il santo confessore vissuto nel vicino santuario di piazzale Santa Croce, la basilica antoniana e la comunità dei frati conventuali accolgono le spoglie del frate cappuccino di ritorno da Loreto e Bologna, dopo la traslazione a Roma voluta da papa Francesco per il Giubileo straordinario della Misericordia.

Arrivo: Martedì 16 febbraio intorno alle 11, l’urna con il corpo di san Leopoldo arriverà nel sagrato della basilica di sant’Antonio. Dopo il rito di accoglienza, la teca di vetro con le reliquie verrà portata nella Cappella di San Giacomo, di fronte l’Arca del Santo, dove sarà esposta alla venerazione dei fedeli fino al pomeriggio del 17 febbraio. A seguire, celebrazione della Santa Messa.

La Basilica rimane aperta ininterrottamente fino a conclusione della veglia.

Veglia: alla sera, alle 21, si terrà la Veglia di preghiera con ricordi e testimonianze sulla presenza di san Leopoldo nella basilica antoniana, luogo che il cappuccino visitò spesso durante la sua vita, e sui suoi rapporti con i frati del Santo.

S. Messa solenne: Il giorno seguente, mercoledì 17 febbraio alle 11, si celebrerà la Santa Messa in onore di san Leopoldo presieduta dall’Arcivescovo Giovanni Tonucci, delegato pontificio per la basilica di sant’Antonio e prelato di Loreto, e alle 15, dopo il Canto dell’Ora Nona, partirà la Processione per accompagnare le venerate spoglie di san Leopoldo fino al suo santuario a Santa Croce, dove alle 21 il vescovo di Padova Claudio Cipolla aprirà la Porta della Misericordia, l’ultima in diocesi.

Percorso Processione: dal Santo al santuario di san Leopoldo: via Belludi, Prato della Valle, via Cavalletto (breve sosta nella chiesa del monastero delle Clarisse), via S. Maria in Vanzo, piazzale S. Croce.

Diretta TV: la processione sarà trasmessa in diretta da Telechiara (canale 14 del digitale terrestre).


La Guardia d'onore dell'Arciconfraternita del Santo

Durante tutto il periodo dell'ostensione, alle venerabili reliquie di San Leopoldo Mandic da Castelnuovo e di Padova è stata garantita una guardia d'onore da parte dell'Arciconfraternita del Santo, della Pia Unione dei Macellai Militi dell'Immacolata, della Milizia dell'Immacolata e dell'Ordine Francescano Secolare.

Nella foto un confratello e una consorella dell'Arciconfraternita con mantello e medaglione, sostano in devota preghiera accanto all'urna con il corpo del Santo Frate Cappuccino, poggiata sull'altare della Cappella di san Giacomo nella Basilica antoniana a Padova, proprio di fronte all'Altare dell'Arca di sant'Antonio, che si trova nel braccio nord del transetto.

In primo piano i paramenti e il calice con i quali San Leopoldo era solito celebrare in Basilica la Messa votiva a San Leopoldo d'Austria, nell'omonima cappella. 


Una piccola galleria fotografica

2016_ostensione_san_leopoldo.JPG 2016_ostensione_san_leopoldo_10.JPG 2016_ostensione_san_leopoldo_2.JPG 2016_ostensione_san_leopoldo_3.JPG 2016_ostensione_san_leopoldo_4.JPG 2016_ostensione_san_leopoldo_5.JPG 2016_ostensione_san_leopoldo_6.JPG 2016_ostensione_san_leopoldo_7.JPG 2016_ostensione_san_leopoldo_8.JPG 2016_ostensione_san_leopoldo_9.JPG 5_per_mille.jpg guardia_d-onore_1.jpg guardia_d-onore_2.jpg ingresso_in_basilica.jpg manifesto.jpg rettore_attende_san_leopoldo.jpg urna_san_leopoldo.jpg urna_san_leopoldo_2.jpg urna_san_leopoldo_QUADRATA.jpg

Chi avesse buone foto dell'evento le invii per la pubblicazione qui a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  


Link istituzionale

http://www.santantonio.org/it/content/san-leopoldo-mandi%C4%87-alla-basilica-del-santo

Letto 6119 volte