CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sulla Privacy per il Sito Web (art. 13 D.lgs. 196/03)
Nella presente pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta dell’informativa resa ai densi dell’art 13 del D.lgs n° 196/2006 – Codice in materia di protezione dei dati personali - a coloro che interagiscono con i servizi web dell’azienda, accessibili per via telematica a partire dagli indirizzi:
http://www.arciconfraternitasantantonio.org
L’informativa è resa solo per il presente sito e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link. Visitando il sito web sopra indicato si accettano implicitamente le prassi descritte nella presente Informativa sulla Privacy.

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il Titolare del trattamento è : Arciconfraternita di sant'Antonio di Padova - P.zza del Santo, 11 - 35123 Padova
LUOGO DI TRATTAMENTO I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede e sono curati solo da personale tecnico dell’Ufficio incaricato del trattamento, oppure da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.
Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.
I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali, la cui trasmissione è implicita nell’uso di protocolli di comunicazione internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per la loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare l’utente.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste , l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine , errore, etcc..) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di reati informatici ai danni del sito.

Dati forniti volontariamente dall’utente

L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

Cookies

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.
L’Uso di c.d. cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.
I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitanoil ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.

Facoltatività del conferimento di dati

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta o comunque indicati nella sezione “contatti” per sollecitare l’invio di informazioni.
Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Modalità del trattamento

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Diritti degli interessati

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione ed il blocco (si veda per completezza l’art. 7 del D.lgs 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di richiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso , per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste verranno rivolte al titolare del trattamento Arciconfraternita di sant'Antonio di Padova - P.zza del Santo, 11 - 35123 Padova . La presente costituisce la Privacy Policy di questo sito che sarà soggetta ad aggiornamento periodico.

Comunicati stampa

Comunicati stampa (12)

Comunicati stampa dell'Arciconfraternita di sant'Antonio di Padova in ordine cronologico.

Il Tema dell'edizione:  Non è sufficiente non fare il male per sentirsi giusti: è necessario fare il bene e promuovere ogni bene nella società.

Riaperture straordinarie dell’Oratorio dei Colombini. Con la primavera riapre anche l’antico Oratorio antoniano di S. Maria del Pianto detto dei Colombini.

Domenica 15 aprile 2018 la prima di una serie di aperture straordinarie per l’anno 2018, le prime date di un programma che andrà arricchendosi. Il souvenir sarà una bottiglina con l’acqua limpida e fresca del pozzo del miracolo.

44 esima edizione del Premio Nazionale della Bontà 2018: ecco i vincitori del Premio della Bontà 2018. 

UNA GIOVANE DONNA DONA UN RENE ALL’AMICA; UN PROPRIETARIO DI AZIENDA REGALA LA DOPPIA TREDICESIMA AI PROPRI DIPENDENTI.

UNA STORIA DI AMICIZIA E UN ESEMPIO DI ECONOMIA ETICA RICEVONO IL PREMIO DELLA BONTÀ 2018.

 I protagonisti di queste due “buone azioni” scelte quali esempi per i giovani, saranno presenti alla Cerimonia pubblica di Premiazione sabato 9 giugno in Basilica del Santo. 

Bontà 44: 4° Comunicato Stampa

Scritto da Venerdì, 30 Marzo 2018 14:26

Premio della Bontà 2018: ottima risposta da parte degli Uffici Scolastici Provinciali e Regionali.

ARRIVANO GLI ELABORATI DALLE SCUOLE DI TUTTA ITALIA. SCADENZA DEL BANDO PROROGATA A DOMENICA 29 APRILE.

CRISTINA PIVA, Assessore alle Politiche Educative del Comune di Padova: «Gli educatori consapevoli di quanto il Bene possa essere contagioso».

Don LORENZO CELI, Dir. Ufficio Diocesano per l’Educazione e la Scuola della Diocesi di Padova: «Il Premio, un invito ad ogni giovane per scoprire quanto di buono c’è in lui e nella sua vita».

BONTÀ 44: 3° COMUNICATO STAMPA

Scritto da Sabato, 24 Febbraio 2018 18:34

44° “PREMIO NAZIONALE DELLA BONTÀ SANT’ANTONIO DI PADOVA”: PAROLE DI INCORAGGIAMENTO E DI APPREZZAMENTO DA PARTE DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE VENETO LUCA ZAIA.

Bontà 44: 2° Comunicato Stampa

Scritto da Lunedì, 05 Febbraio 2018 15:10

LA CHIESA SI METTE IN ASCOLTO DEI GIOVANI. Mons. GALANTINO, Segretario Generale CEI: «Questo appuntamento è avvertito dai Vescovi italiani come una grande opportunità: la voce dei giovani chiama in gioco la maturità degli adulti»P. SVANERA, Rettore della Basilica di Sant’Antonio: «I giovani presenza viva all’interno della nostra società; gli adulti, esempio di coerenza, di scelte di vita, di fede».

Bontà 44: 1° comunicato stampa

Scritto da Martedì, 09 Gennaio 2018 10:45

PAPA FRANCESCO AI GIOVANI: «UN MONDO MIGLIORE SI COSTRUISCE ANCHE GRAZIE A VOI».

IL TEMA DELL’EDIZIONE 2018: QUALI AZIONI I GIOVANI POSSONO COMPIERE PER IL BENE DELLA SOCIETA’.

P. Vaona nuovo Cappellano - CS 27 Nov 217

Scritto da Venerdì, 01 Dicembre 2017 13:43

P. ANDREA VAONA, OFM Conv. È IL NUOVO CAPPELLANO DELL’ARCICONFRATERNITA DI SANT’ANTONIO.

Succede a P. Alessandro Ratti, ora ai Santuari di Camposampiero. Padre Vaona in carica sino al 2021.

Comunicato stampa relativo alle Cerimonie conclusive del Premio dei giorni 20 e 21 maggio 2017.

I vincitori selezionati tra le quasi mille opere partecipanti giunte da 15 regioni italiane. PREMIO DELLA BONTA’ 2017: I VINCITORI TRA LE SCUOLE ITALIANE.

I ragazzi: Per la Narrativa premiati alunni di scuole di Genova, Belizzi (SA), Monselice (PD), Pordenone, Cantù (C0), San Severino Marche (MC); per il Disegno, alunni di Monselice (PD) e di Pinerolo (TO); per il Multimediale i premi a due istituti del padovano.

Gli adulti: Premio Individuale della Bontà 2017 all’attaccante del Chievo RICCARDO MEGGIORINI;  Premio Collettivo della Bontà 2017 all’Amministrazione e ai Dipendenti della Ditta BRENTA PMC di Molvena 

PREMIO DELLA BONTA'2017 | L'ARCICONFRATERNITA DI S.ANTONIO PREMIA L'ATTACCANTE DEL CHIEVO MEGGIORINI E LA DITTA BRENTA PMC DI MOLVENA - 20 e 21 Maggio le cerimonie di consegna dei Premi. 

Iniziano ad arrivare gli elaborati dalle scuole italiane. Scadenza il 26 marzo 2017

IL 43° “PREMIO NAZIONALE DELLA BONTÀ SANT’ANTONIO DI PADOVA”

IL TEMA DI QUEST’ANNO ISPIRATO DA PAPA FRANCESCO: “L’INDIFFERENZA CI FA CHIUDERE OCCHI E CUORE”

Il Rettore della Basilica del Santo, padre Olivero Svanera: “Questo Premio è un invito all’apertura e ci insegna a farci ‘prossimi’ verso gli altri, esempio vivificante di Vangelo”.