MERA 2019 - Novità

Nel MeRa 2019 i santi raccontati ai ragazzi e il ciclo di inchieste “I magnifici 7” sulle opere di misericordia spirituale

Tra le novità del numero di gennaio anche il nuovo canale Instagram per un Messaggero dei Ragazzi sempre più social e il fumetto didattico "L'universo"

I Santicome esempi di vita per i giovani lettori del MeRa per cominciare il 2019 in santa e buona compagnia. È il leitmotiv del Messaggero dei Ragazzi in questo nuovo anno appena iniziato e che caratterizzerà anche i prossimi numeri. Nella copertina di gennaio campeggia uno spensierato sant’Antonio abate “in sella” a un maialino volante (l’illustrazione originale è di Giuliano Dinon), primo di quei grandi santi che il MeRa ha scelto di presentare ogni mese ai suoi giovani lettori nella rubrica “Incredibile”. In ogni numero i santi principali del calendario, con i loro simboli, che si potranno anche ritagliare e conservare. Nel mensile francescano di gennaio, oltre ad Antonio abate, anche i santi Sebastiano e Agnese.

Questo mese inizia anche un originale ciclo di inchieste dedicate alle opere di misericordia spirituale viste con gli occhi dei ragazzi. “I magnifici sette”, questo il titolo del progetto, è un percorso di scoperta che fino a metà anno porterà alcuni adolescenti, sollecitati dalle domande di Davide Penello, a interrogarsi sulle opere di misericordia a portata di tutti: consolare gli afflitti, perdonare le offese, sopportare pazientemente le persone moleste, pregare Dio per i vivi e i morti, insegnare agli ignoranti e consigliare i dubbiosi. A gennaio si comincia proprio da quest’ultimo tema nel servizio “I miei dubbi…”. E di dubbi i 14enni che si sono confrontati sul tema ne hanno parecchi e pure di “belli tosti”: essere se stessi è necessario? L’amore per un genitore può terminare? Devo per forza cercare l’anima gemella? Come faccio a capire se faccio la scelta giusta? Devo per forza avere uno scopo nella mia vita? È essenziale essere felice?

Sul versante dei fumetti prosegue “L’universo”, una serie francese delle Éditions Du Lombard, scritta da Casanave e Reeves, e tradotta per la prima volta in italiano da Luisa Varotto per il MeRa. Si tratta di un fumetto didattico che affronta temi scientifici anche con un approccio filosofico, come appunto quello della nascita dell’universo e della sua evoluzione nel tempo. Una storia di circa 14 miliardi di anni, dove si inserisce anche la storia del pianeta terra e dell’uomo.

Infine, da segnalare, il nuovo profilo Instagram del MeRa messaggerodeiragazzi, che completa la presenza sui social (già attiva da tempo è la pagina Facebook Meraweb) e integra il sito web ufficiale (www.meraweb.it) del mensile francescano per i giovanissimi. Per essere sempre più social e farsi conoscere in modo più immediato anche con le immagini.

Letto 522 volte
Altro in questa categoria: « MERA ott 2018