MERA giu 2019

“La lingua del Santo” e sei nuovi fratelli venuti dal mare nel «Messaggero dei Ragazzi»

Tra le novità, l’inchiesta su come consolare gli afflitti, un dossier per imparare a «riveder le stelle» nelle notti d’estate e due nuovi fumetti: “Il volo” di Luca Salvagno e “I bambini dell’ombra” dei francesi Beka e Mark

Il mensile per i giovanissimi di giugno si ispira alla Solennità di sant’Antonio. Oltre alla copertina, il tema antoniano viene ripreso anche nella rubrica Incredibile di fra Simplicio intitolata “Santi di più”, nel dossier “Matti da… slegare” dedicato al nostro modo di percepire il malato psichiatrico a partire dalle parole che usiamo per definirli (testi e foto di fra Fabio Scarsato); e nell’inchiesta di Davide Penello “Stare accanto senza paura” che invita a donare aiuto e consolazione a chi è in difficoltà, proprio come faceva frate Antonio più di 800 anni fa e come fanno i suoi frati oggi.


Di stringente attualità è l’intervista di Laura Pisanello “Sei nuovi fratelli venuti per mare” a Nicoletta Ferrara che dal 2015, insieme al marito Antonio Calò e ai loro quattro figli, ospita in casa nel Trevigiano sei ragazzi africani arrivati dal Mediterraneo.


“Col naso all’insù” di Alessandro Scotti è dedicato all’astronomia e a come osservare le stelle. Perché in questa stagione di notte, nelle giuste condizioni atmosferiche, appena dopo il tramonto, possiamo assistere allo spettacolo del firmamento.


Grandi novità infine sul versante fumetti. Debuttano questo mese ben due nuove serie: “In volo”, con sceneggiatura e disegno di Luca Salvagno, e “I bambini dell’ombra” di Beka e Marko, pubblicato in esclusiva per il MeRa e tradotto dal francese da Luisa Varotto.

Il primo ha per protagonista Cacio Galilla, un adolescente appartenente all'Opera Nazionale Balilla: entrando nel suo immaginario e nella sua quotidianità, si assiste mano a mano al pericoloso mutamento dell'Italia del 1940.

“I bambini dell'ombra” della casa editrice d’oltralpe Dargaud ha un taglio antropologico ed è dedicato alla popolazione cinese dei miao, nella regione Guizhou. La storia ha per protagonisti un vecchio pittore calligrafo e i bambini della valle avvolti da una misteriosa nebbia: perché non vanno a scuola e scappano quando arrivano gli agenti per la pianificazione familiare?

Letto 1000 volte
Altro in questa categoria: « MERA 2019 - Novità