(IV) 2 - Martedì

Con calma entri, tu che vieni da lontano,

pellegrino affannato,
col cero grande e il fazzoletto a scacchi,
tu che esiti sulla Grande Soglia.
Sei quello che non ha nome, uno fra tanti.
Vieni anche tu a pregare il Santo,
quello che non ha nome, e ha tutti i nomi.
Ti avvolge la sua casa, dove lui ti aspetta,
calda di cera e incenso: tu strascichi i piedi,
e poi t guardi intorno, intimidito e felice.
Solo allora lo cerchi
sotto la lastra tranquilla,
in quell'immenso spazio;
allora puoi raccontargli la tua storia,
e la tua confusa frettolosa preghiera
diventa un canto sereno,
una lieta speranza.

Amen

Letto 18 volte
Pubblicato in Settimana 4