MERA Marzo 2023

Storie di bambine con una marcia in più nel «Messaggero dei Ragazzi» di marzo

Un mondo plastic free; Misty Copeland, prima etoile afroamericana del balletto; l’inchiesta sul conflitto; la nuova rubrica TEENteressa; Robert Baden-Powell; il nuovo fumetto “La sentinella del piccolo popolo” in esclusiva per il MeRa

Il risveglio della natura, incarnato da una volpe, campeggia sulla copertina del numero del «Messaggero dei Ragazzi» di marzo e molti sono gli articoli che all’interno pongono l’accento su un risveglio di consapevolezza rispetto a molti temi non sempre sotto i riflettori.

Tra tutti il dossier sui diritti “Storie di bambine con una marcia in più” di Fabio Cruccu. Bambine come Roberta, 9 anni di Milano che sogna di fare l’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea, come la sua eroina Samantha Cristoforetti, oppure come Malala Yousafzai, giovane attivista pakistana premio Nobel per la pace per il suo impegno per i diritti civili, tra tutti l’istruzione, bandito dai talebani. Storie di bambine in luoghi diversi, accomunate dal sogno di seguire le orme delle loro ispiratrici che hanno cambiato la storia, migliorato i diritti umani e abbattuto i pregiudizi sull’emancipazione femminile. Ma c’è ancora molta strada da percorrere, visto che oggi al mondo sono 132 milioni le bambine e le ragazze che non hanno accesso all’istruzione e non possono realizzare i loro sogni.

Ogni anno si produce nel mondo quasi mezzo miliardo di tonnellate di plastica, un materiale che ha rivoluzionato le nostre vite portando indubbi vantaggi nell’industria, nella medicina e in tanti altri settori, ma che oggi rischia di sommergerci, con gravi danni ambientali e per la nostra salute. In “Liberi… dalla plastica” Laura Pisanello racconta le attività dell’associazione Plastic Free onlus in varie regioni italiane. Con un appello ai ragazzi: «Il mondo è vostro e quindi voi per primi avete il compito di proteggerlo e di salvarlo», cambiando abitudini ed educando anche gli adulti a scelte sostenibili.

Lottando con coraggio chiunque ha il potere di diventare un vero eroe, anche nella danza. Il focus di Stefania Di Pietro è infatti dedicato a “Misty Copeland, la ballerina diventa simbolo”. Cresciuta in una famiglia disagiata, Misty a 13 anni superò a pieni voti le audizioni per l’American Ballet Theatre e oggi questo ciclone sulle punte, abbattendo molti pregiudizi razziali, è diventata la prima étoile afroamericana del Balletto internazionale.

Nuova serie di inchieste coordinate da Davide Penello con la partecipazione di studenti e studentesse di 15 e 16 anni. “Conflitti”, questo il titolo della prima puntata, affronta il tema del conflitto nell’adolescenza in vari ambiti (famiglia, scuola e amicizie). Un’opportunità di crescita, se gestito bene, che può dare non poco filo da torcere alle diverse parti in gioco, specie in famiglia. La crescita e il cambiamento psico/fisico incidono molto sulle dinamiche relazionali tra genitori e figli. Nel MeRa anche il test “Che tipo di conflitto vivi?” di Maria Giulia Baiocchi.

Maria Segato firma la nuova rubrica TEENteressa che parla direttamente ai teenager. Nel primo numero “Io chi sono?” aiuta a vivere la crescita come scoperta di sé. Alcune storie diventano misteriosamente parte di noi e alcuni personaggi ci accompagnano a guardare i nostri sogni e i nostri desideri.

“Robert Baden-Powell” (1857-1941), il fondatore del movimento scout, è il personaggio che si auto-racconta nella rubrica Incredibile di fra Simplicio di marzo. La sua proposta educativa, lanciata nei primi anni del ‘900 e legata all’«imparare facendo» in amicizia e all’aria aperta, conta oggi più di 500 associazioni nel mondo, per un totale di più di 50 milioni di partecipanti.

Grandi novità infine sul versante fumetti. Da questo numero, fino a giugno compreso, il MeRa pubblica in esclusiva per la prima volta in Italia il fumetto “La sentinella del piccolo popolo”, edito dalla casa francese Dupuis nel 2021 a firma di Carbone, Véronique Barrau e Charline Forns. La traduzione italiana è di Luisa Varotto. Tra il fantasy e l’avventura, il racconto a strisce vede protagonista la giovane Elina che prenderà, poco alla volta, il posto della nonna come protettrice del piccolo popolo magico dei boschi. Sarà proprio la nonna a guidare la giovane in questo percorso, in cui Elina, grazie alla sua sensibilità e intelligenza, vivrà avventure che la aiuteranno a maturare e prendersi cura degli altri. I rapporti umani, soprattutto tra nonna e nipote, sono trattati con delicatezza. In Francia la serie di tre volumi ha avuto un discreto successo sia di pubblico che di critica.

Letto 2301 volte