Premi della Bontà "Sant'Antonio di Padova" 2024

Suor Miriam

Maria Parolin, conosciuta come suor Miriam, è fondatrice di “Casa Priscilla”, un'organizzazione di volontariato che da più di trent'anni offre supporto e accoglienza a minori in situazioni di disagio o di abbandono, mamme senza mezzi di sussistenza, donne maltrattate e famiglie in difficoltà. Giovanissima prende i voti dedicandosi all’insegnamento ed entrando in contatto con il mondo dell’infanzia, a cui consacra la propria vita. Senza rinunciare alla sua vocazione inizia a porre le basi del suo progetto di accoglienza, sostenuta dalla generosità e disponibilità di privati cittadini e di istituzioni. Partita da un piccolo appartamento a Voltabarozzo, con l’aumento del numero di mamme e bambini ospitati si trasferisce nel 2001 nella sede di via Crescini. Nel dicembre 2023 è stata inaugurata la nuova sede di Casa Priscilla in un’area di 1.300 mq in via Vlacovich che consentirà all'organizzazione di quadruplicare il servizio di accoglienza. Suor Miriam ha basato la sua vita su carità, condivisione e amore, concetti che trasmette a chi le si avvicina e che abbattono molte barriere.



Julián Garcia-Anton

Julián nasce il 16 luglio del 1970 a Quart de Poblet nel distretto di Valencia, primo di tre figli di una famiglia religiosa, padre militare e mamma casalinga. Dopo gli studi si industria in diverse occupazioni fino al 2008 quando diventa portinaio del Complesos residenziale Maestro. Il complesso contava 137 appartamenti disposti in più edifici all’incrocio tra i viali Maestro Rodrigo y Rafael Alberti, per una estensione di 4000 mq. Giovedì 23 febbraio 2024 la sua vita e quella di tutti i condomini cambiò improvvisamente. Poco dopo le 17 nell’appartamento 86 all’ ottavo piano divampò un incendio. Julián rendendosi conto di quanto stava accadendo è salito scala per scala, e ha bussato porta per porta per avvisare i condomini. Dopo soli 45 minuti il fuoco prese ancora più forza fino ad avviluppare l’intero palazzo ove, purtroppo, rimasero intrappolate mortalmente dieci persone, tra le quali un’intera giovane famiglia. Una tragedia che avrebbe potuto avere un bilancio ben più grave senza l’intervento di Julian che oggi è stato assunto come portinaio all’Ospedale generale di Valencia.

Letto 113 volte
Altro in questa categoria: « Premio della Bontà 2023