Visita fraterna con le Reliquie del Santo alle Comunità delle Confraternite antoniane

Criteri 

Le Confraternite, le Associazioni e i Sodalizi antoniani possono farsi promotori di queste Visite presso le proprie Comunità purché in accordo con la Chiesa locale (parroci e vescovo). 

Chi accompagnerà la Venerabile Reliquia? 

La Visita delle Reliquie sarà guidata da uno dei Frati Minori Conventuali, designato dal P. Rettore della Basilica antoniana di Padova, accompagnato dal Priore dell’Arciconfraternita e da una delegazione di ascritti all’Arciconfraternita in numero di tre per una composizione totale della delegazione padovana indicativamente composta da 1 a 5 persone. 

Spese 

Di norma le spese di viaggio vengono sostenute dall'Arciconfraternita mentre le spese di vitto e alloggio della delegazione di Padova vengono sostenute dagli organizzatori locali.

Sempre gradita appare un'offerta da consegnare direttamente al Frate accompagnatore, per le opere dell'Ordine dei Frati Minori Conventuali. 

A chi presentare una Domanda per la Visita della Reliquie? 

Le domande vanno indirizzate almeno sei mesi prima della data proposta al:  

Rettore della Pontificia Basilica di sant’Antonio di Padova

M. Rev. P. Enzo Maria Poiana, o.f.m.conv.

c/o Basilica Pontificia di sant'Antonio di Padova

P.zza del Santo, 11 - 35123 Padova 

e per conoscenza al 

Priore dell’Arciconfraternita di sant’Antonio di Padova

Preg.mo Cav. Dott. Leonardo Di Ascenzo

c/o Scoletta del Santo

P.zza del Santo, 11 - 35123 Padova 

Come deve essere redatta tale Domanda? 

1. va redatta in forma scritta su carta intestata,

2. va firmata dal Priore / Presidente del Sodalizio richiedente, dal Cappellano / Assistente spirituale dello stesso e quindi dal Parroco nel cui territorio si svolgerà la Visita (quando quest’ultimo è persona diversa dal Cappellano associativo),

3. va accompagnata dal visto della propria Curia Vescovile,

4. va completata allegando un Programma dettagliato delle manifestazioni religiose, culturali e civili proposte in occasione della Visita. Ci si raccomanda di segnalare nel programma tutte le funzioni religiose (Ss. Messe, Confessioni, Benedizioni ivi comprese quelle dei malati gravi a domicilio, Tredicina, Transito, Benedizione del Pane di sant’Antonio e altro) che si richiede vengano presiedute dal P. Francescano accompagnatore. 

Nella predisposizione del Programma consigliamo di esaminare la sezione Rituale Antoniani di questo sito. 


 
1.jpg apertura cassa.jpg busto_doarto_lanterna_esposto_solennemente.jpg busto_dorato_lanterna_con_reliquia_piccola.jpg busto_dorato_lanterna_superparticolare.jpg busto_dorato_reliquiario_a_fiamma.jpg busto_dorato_reliquiario_a_ostensorio_1.jpg busto_dorato_reliquiario_a_ostensorio_2.jpg busto_dorato_reliquiario_a_ostensorio_3.jpg cardinal palazzini i sigillo teca 81.jpg cartigli.jpg casse.jpg cranio.jpg lingua 2 by messaggero.jpg lingua_s_antonio_quadrata.jpg massa corporis.jpg mento_di_sant_antonio.jpg nuovo_busto_dorato_pro_missioni.jpg teca scheletro del santo.jpg tonaca.jpg traslazione 3 2009.jpg traslazione 62009.jpg traslazione 7 2009.jpg traslazione 8 2009.jpg

 Redazione approvata dalla Curia Provinciale patavina di sant'Antonio dottore dell'Ordine dei Frati Minori Conventuali

 

Letto 1411 volte
Pubblicato in Visite fraterne