Santo Rosario antoniano

Madonna Mora Madonna Mora Pontificia Basilica di sant'Antonio in Padova

Il Santo rosario antoniano prevede la meditazione di 5 misteri relativi alla Santa Vergine con meditazioni e litanie tratet dagli scritti del Santo.

Canto iniziale 

E’ l’ora che pia

1. E’ l’ora che pia la squilla fedel

le note c’invia dell’Ave del ciel. 

Rit. Ave, ave, ave, Maria! 

2. Nel piano di Dio l’eletta sei tu

che porti nel mondo il Figlio Gesù.

3. A te, Immacolata, la lode, l’amor:

tu doni alla Chiesa il suo Salvator.

4. Di tutti i malati solleva il dolor,

consola chi soffre nel corpo e nel cuor.

5. Proteggi il cammino di un popol fedel,

ottieni ai tuoi figli di giungere al ciel. 

Presidente: Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Tutti: Amen. 

Presidente: La grazia del Signore e la materna protezione di Maria siano con voi. Sant’Antonio fu un grande devoto di Maria: quando parla di lei, le sue parole si trasformano in poesia. Il suo primo biografo, raccontando la morte del Santo, scrive: “iniziò a recitare devotamente alla sua benedetta Signora l’inno O gloriosa Domina, invocando l’aiuto di lei, più sublime delle stelle, affinché, fulgida porta e ingresso del cielo, gli aprisse l’entrata del paradiso. O felice e devoto amico della Vergine, che eri stato educato nella Chiesa dedicata a lei e liberato dalle mani del demonio per il suo intervento, eccoti ora introdotto, accompagnato a lei, agli eterni premi del cielo”.

Guidati dalle parole del Santo, guardiamo a Maria e contempliamo i misteri della sua vita. 

Primo Mistero 

La nascita di Maria

Lettore: “Quando venne il tempo di usare misericordia, il tempo di costruire la casa del Signore, allora il Signore fece sorgere la stella del mattino, cioèla Vergine Maria. La nascita della Vergine gloriosa illuminò il mondo, che prima era coperto dalla caligine e dall’ombra della morte.” 

Padre nostro…10 Ave Maria…Gloria al Padre

 “Gesù mio perdona le nostre colpe…”  

Litanie

Santa Maria, prega per noi

Casa gradita a Dio,

Casa dedicata a Dio,

Casa consacrata con l’unzione dello Spirito Santo

Bella fra tutte le figlie di Dio,

Candida per lo splendore della verginità,

Giglio olezzante,

Pietra del deserto,

Pecorella innocente,

Fiore di Israele,

Albero del Libano,

Stella del mattino. 

Presidente: Ti preghiamo, o nostra Signora, che sei la stella del mattino, di scacciare con il tuo splendore le nubi delle suggestioni diaboliche. Tu che sei la luna piena, riempi il nostro vuoto, dissolvi le tenebre dei nostri peccati, affinché meritiamo di giungere alla pienezza della vita eterna e alla luce della gloria infinita. Ce lo conceda Colui che ti ha fatta nascere per poter egli stesso nascere da te. A lui sia onore e gloria nei secoli dei secoli.

Tutti: Amen. 

Secondo Mistero 

L’annunciazione dell’angelo a Maria

Lettore: “L’Angelo fu inviato ad una Vergine bellissima. Bella per l’umiltà, amica per la carità, soave per la contemplazione, leggiadra per la sua verginità. E il nome della Vergine era Maria. Nome dolce, nome delizioso, nome che conforta il peccatore, nome che infonde la beata speranza. Lo Spirito Santo discese sulla Vergine e nella sua anima e dalla carne di lei creò il corpo del Redentore.” 

Padre nostro…10 Ave Maria…Gloria al Padre

 “Gesù mio perdona le nostre colpe…”  

Litanie

Tempio del Figlio di Dio, prega per noi

Sacrario dello Spirito Santo,

Trono del vero Salomone,

Trono d’avorio, eccelso e elevato,

Donna fortissima,

Serva del Signore,

Signora, il cui nome è desiderio dell’anima,

Signora, il cui nome è come profumo effuso,

Signora, il cui nome è giubilo nel cuore,

Signora, il cui nome è miele alla bocca,

Signora, il cui nome è melodia all’orecchio,

Signora, il cui nome è dolce e dilettevole. 

Presidente: O Signora nostra, unica speranza, noi ti supplichiamo di illuminare le nostre menti con lo splendore della tua grazia, di purificarle con il candore della tua purezza, di scaldarle con il calore della tua visita, di riconciliarci con il Figlio tuo, per giungere allo splendore della sua gloria. Ce lo conceda Colui che, all’annuncio dell’angelo, volle prendere da te la sua carne gloriosa ed abitare dentro di te per nove mesi. A lui sia onore e gloria per i secoli eterni.

Tutti: Amen. 

Terzo Mistero 

La nascita di Gesù

Lettore: “Gesù nasce a Betlemme, che vuol dire casa del pane. Anche Maria è la casa del pane. A te, o beata Vergine, sia lode e gloria, perché siamo stati ricolmati dei beni della tua casa, cioè del tuo grembo. Noi che prima eravamo vuoti, siamo pieni; noi che prima eravamo malati, siamo sani…O Donna più felice di ogni altra, che hai avuto il figlio in comune con Dio Padre! Il Padre ha dato la divinità, la madre l’umanità; il Padre ha dato la maestà, la madre l’infermità. Partorì il suo Figlio, l’Emmanuele, cioè il Dio - con - noi. Lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia. O povertà, o umiltà! Il padrone di tutte le cose è avvolto in fasce, il re degli angeli è adagiato in una stalla!” 

Padre nostro…10 Ave Maria…Gloria al Padre

 “Gesù mio perdona le nostre colpe…”  

Litanie

Inclita Madre di Dio, prega per noi

Madre e nutrice di Dio,

Vergine poverella, che portasti il Figlio di Dio,

Vergine che generasti il Figlio di Dio restando inviolata,

Vergine che partoristi il Figlio di Dio,

Vergine, che avvolgesti in poveri panni il Figlio di Dio,

Vergine che adagiasti nella mangiatoia il Figlio di Dio,

Tu che per la tua umiltà meritasti di concepire e dare alla luce il Figlio di Dio,

Vera vite, che emana fragranza,

Vite fiorita delle gemme dell’umiltà e della povertà,

Vite ricca dei grappoli della povertà e della pazienza, 

Presidente: O Signora nostra, madre e nutrice di Dio, noi ti supplichiamo: nella nascita del Figlio tuo, che partoristi rimanendo vergine, che avvolgesti in poveri panni e adagiasti nella mangiatoia, ottienici da lui il perdono; risana con il balsamo della tua misericordia le ustioni che ci siamo procurati con il fuoco del peccato, così che possiamo giungere alla gioia della festa eterna. Ci aiuti Colui che volle nascere da te, o Vergine gloriosa. A lui sia onore e gloria nei secoli dei secoli.

Tutti: Amen. 

Quarto Mistero 

La morte di Gesù in Croce

Lettore: “Il dolore che la beata Maria ebbe a soffrire durante la passione del Figlio suo fu come una spada che le trapassò l’anima. Il parto della beata Maria fu duplice: uno nella carne, l’altro nello spirito. Il primo fu verginale e pieno di ogni gioia, poichéla Vergine diede alla luce senza dolore Colui che è la gioia degli angeli. Il secondo fu doloroso, colmo di ogni amarezza: vedeva confitto con chiodi al legno, sospeso tra i ladroni, quel Figlio di Dio che, per opera dello Spirito Santo, ella aveva concepito, vergine, e aveva partorito, vergine”. 

Padre nostro…10 Ave Maria…Gloria al Padre

 “Gesù mio perdona le nostre colpe…”  

Litanie

Nostra mediatrice, prega per noi

Signora, che ristabilisci la pace tra Dio e il peccatore,

Arcobaleno nel cielo,

Olivo della misericordia,

Madre di misericordia,

Madre, che stai per noi davanti al Figlio,

Signora, che ridoni ai morti la vita,

Signora, che ridoni ai penitenti la grazia,

Signora, che ridoni ai giusti la gloria,

Via luminosa per quelli che fluttuano nell’amarezza,

Speranza dei disperati,

Misericordiosa verso i miseri, 

Presidente: Supplichiamo il Signore Gesù Cristo, nella cui mano perforata dai chiodi sta la nostra salvezza, di salvarci dall’assalto dei nemici, di esaudirci donandoci il perdono dei peccati, di renderci perseveranti sino alla fine, così che possiamo giungere a lui, che siede alla destra del Padre: con l’aiuto suo, che è il benedetto nei secoli.

Tutti: Amen. 

Quinto mistero 

Maria assunta in cielo e coronata regina

Lettore: “Il Signore ha esaltato Maria al di sopra dei cori degli Angeli: la beata Vergine è stata assunta in cielo anche con il corpo ed è condotta per mano dagli angeli alla presenza del Re dei re, Cristo Gesù, che ha amato la vergine gloriosa più di tutte le donne e da lei ha preso umana carne. La beata Vergine ha incoronato il Figlio di Dio con il diadema dell’umanità nel giorno del suo concepimento e il Figlio ha incoronato la madre sua con il diadema della gloria eterna nel giorno della sua assunzione.” 

Padre nostro…10 Ave Maria…Gloria al Padre

 “Gesù mio perdona le nostre colpe…”  

Si canta il Salve Regina 

Litanie

Vergine gloriosa, prega per noi

Madre, il cui viso è pieno di ogni grazia,

Madre, il cui viso è affascinante agli occhi degli angeli,

Madre, il cui viso rifulge come il sole,

Tu che regni nella gloria,

Tu che hai i premi di tutti i santi,

Tu, innalzata sopra i cori degli angeli,

Tu, piena di incredibile bellezza,

Tu, incoronata con il diadema del regno,

Tu, collocata sul trono dell’eterno splendore,

Stella del mare,

Unica nostra speranza,

Nostra luce,

Benedetta oliva, che effondi su di noi l’olio della misericordia,

Luna piena, che ricolmi il nostro vuoto, 

Presidente: Prega per noi Santa Madre di Dio.

Tutti: Affinché siamo resi degni delle promesse di Cristo. 

Presidente: Preghiamo:

Ti supplichiamo, o nostra Signora, inclita madre di Dio, esaltata al di sopra del coro degli angeli, di riempire il vaso del nostro cuore con la grazia celeste; di farci splendere dell’oro della sapienza; di sostenerci con la potenza della tua intercessione; di effondere su di noi, o oliva benedetta, l’olio della tua misericordia, con il quale coprire la moltitudine dei nostri peccati, ed essere così trovati degni di venir innalzati alle altezze della gloria celeste, per godere la beatitudine dei santi. Ce lo conceda Gesù Cristo, tuo Figlio, che ti ha esaltata al di sopra dei cori degli angeli, ti ha incoronata regina con la corona del regno e ti ha posta sul trono dell’eterno splendore. A lui sia onore e gloria per i secoli eterni.

Tutti: Amen.

 

Benedizione 

V. Il Signore sia con voi.

R. E con il tuo spirito. 

V. Su voi tutti che avete partecipato a questo santo rosario discenda la benedizione di Dio onnipotente, Padre e Figlio † e Spirito Santo

R. Amen.

 

Canto finale 

Immacolata 

Immacolata, vergine bella

di nostra vita tu sei la stella;

tra le tempeste tu guidi il cuore

di chi ti invoca, Madre d'amore. 

Siam peccatori, ma figli tuoi:

Immacolata, prega per noi. 

Tu che dal cielo sei la regina

a noi lo sguardo pietosa inchina,

ai tuoi devoti, o Immacolata,

dona la pace desiderata. 

Siam peccatori... 

La tua preghiera è onnipotente,

o dolce Mamma tutta clemente;

a Gesù buono deh! Tu ci guida,

accogli il cuore che in Te confida. 

Siam peccatori...

Letto 2972 volte